Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Modalità svolgimento attività didattiche dall'11 gennaio 2021 a seguito DPCM e Ordinanza Regione Sicilia

Vista l’emergenza sanitaria, che coinvolge l’intera nostra Europa, e che continua a martoriare la nostra Italia, che costringe il nostro governo (e noi di conseguenza come istituzione scolastica) ad adeguarci alle prescrizioni che ci vengono progressivamente indicate, con l’obiettivo di tutelare la salute dei cittadini, e dei più fragili in particolare, tentando di mantenere il più possibile le condizioni minime di sostenibilità sociale ed economica.

Visto il DPCM del 08/01/2021 che prevede una modulazione diversa delle prescrizioni in relazione ai parametri della curva epidemiologica di ogni territorio ed anche se per adesso la nostra Regione si trova nella fascia arancione, esso recita per le scuole superiori:

 Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione delle attività didattiche (...) in modo che il 100% delle attività sia svolta tramite il ricorso alla Didattica Digitale Integrata.

Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia richiesto l’uso dei laboratori o sia necessaria in ragione della situazione di disabilità dei soggetti coinvolti e in caso di disturbi specifici di apprendimento e di altri bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento online con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata

Vista l’Ordinanza contingibile e urgente N°5 08/01/2021 del Presidente della Regione Sicilia

Considerata la necessità di modificare quanto stabilito dalla Circolare 103 DS AS 20/21

 

Si deduce:

1.    Che il coinvolgimento della popolazione scolastica nella didattica a distanza è del 100%, ed è previsto dall’ 11/01/2021 fino al 31/01/2021, ovvero con tutte le classi seguiranno le lezioni da casa in modalità remota;

2.    Che trattasi di Didattica Digitale Integrata e non di DAD (Didattica a Distanza prevista in caso di Lock-Down completo). Pertanto non è prevista una riduzione dell’orario a 20 ore ma solo delle riduzioni parziali delle singole ore rispettando però l’orario complessivo curriculare;

3.    Che l’istituzione scolastica mantiene la scuola aperta ed in piena efficienza sia relativamente ai laboratori che alla necessità di predisporre le attività in presenza per le categorie sopra indicate di alunni.

 

Poiché l’istituzione scolastica deve mantenere la sua efficienza strutturale e logistica in modo completo ed esaustivo, la scuola ha acquistato e sta continuando a farlo, PC e dispositivi portatili da cedere in comodato d’uso, come è stato possibile nel Lock-Down vissuto nella primavera scorsa.

In ogni caso un’Istituzione scolastica non può possedere patrimoni in eccedenza e non utilizzabili durante l’ordinarietà per non incorrere in danno erariale e spreco delle risorse pubbliche.

A tale fine sono disponibili solo una limitata quantità di PC cedibili per il comodato d’uso degli alunni che ne hanno fatto richiesta ma che non possono certo garantire tutte le richieste pervenute ad oggi.

Dobbiamo quindi attenerci a quanto previsto dal DPCM e garantire a tutti coloro che hanno fatto richiesta di PC in comodato d’uso, ma che non potranno godere di tale beneficio, di rientrare nei soggetti di cui al 2° capoverso (Bisogni Educativi Speciali) e consentire solo a questi alunni di potere assistere in presenza alle lezioni.

La scuola adotterà ogni iniziativa utile affinché agli alunni che necessitano effettivamente di venire a scuola, sia garantito il collegamento da scuola con le nostre attrezzature, mentre il resto degli alunni si troveranno in didattica digitale integrata, ottemperando così al DPCM.

Coloro che non accettano tale modalità e non intendano frequentare le lezioni in presenza, esonerano la scuola da ogni responsabilità correlata e chi detiene la potestà genitoriale si assume ogni responsabilità delle eventuali conseguenze di tale rifiuto. Le famiglie interessate devono pertanto comunicare entro il 13/01/2021 l’indisponibilità alla frequenza in presenza tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Si rammenta che la scansione oraria delle lezioni, in DDI, sarà unica ed articolata secondo quanto stabilito dalla C.M. 243/79, nel seguente modo, fermo restando la possibilità e necessità di concedere per ogni unità oraria delle ulteriori pause di 10 minuti per soddisfare le esigenze fisiologiche:

 

1 ORA

8.10-9.00

2 ORA

9.00-10.00

3 ORA

10.00-11.00

RICREAZIONE

11.00-11.15

4 ORA

11.15-12.15

5 ORA

12.15-13.05

6 ORA

13.05-13.55

 

La scuola è e rimane aperta ed il personale docente ed ATA sarà felice di accogliere ogni alunno che necessiti frequentare le lezioni in istituto.

Restano in essere tutte le autorizzazioni rilasciate ai docenti prima delle vacanze natalizie per svolgere la loro attività lavorativa in smart-working da casa. Coloro che godono di questa concessione, ma che per necessità strumentali devono venire a scuola per svolgere la didattica, devono inviare mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., comunicando il giorno e le ore di lezione che saranno svolte in Istituto.

Vi preghiamo di rimanere sempre in allerta visti i continui cambiamenti dello scenario emergenziale.